Convenzione fra il Comune di Castello Tesino e l’Unione Astrofili Tesino e Valsugana per la gestione dell’osservatorio Astronomico del Celado.

Rep. Atti Privati n. 20/2017

Premessa
il Comune di Castello Tesino (di seguito CCT), da un'idea nata alcuni anni orsono da parte dell'Associazione Unione Astrofili Tesino e Valsugana (di seguito UATV), ha realizzato un osservatorio astronomico in località Celado di Castello Tesino per offrire una valida attività scientifica nel campo dell'astronomia e delle scienze naturali in genere e per creare un elemento di crescita culturale per la popolazione del territorio, non sottovalutando le ricadute positive sull'offerta turistica locale, tra l'altro sempre più sensibile alle tematiche ambientali e di interesse naturalistico.
li CCT, proprietario dell'Osservatorio Astronomico del Celado (di seguito OAC), intende assicurare una corretta gestione dell'attività scientifica, delle visite guidate, delle manifestazioni e degli eventi a carattere turistico-culturale funzionali alla sua valorizzazione e promozione e, nel contempo, di usufruire delle competenze in campo astronomico dell'associazione denominata Unione Astrofili Tesine e Valsugana.

Premesso ciò, tra i sottoscritti

sig. Ivan Baso, nato a Borgo Valsugana il 30 gennaio 1966 e domiciliato per la carica in Castello Tesino, Via Dante n. 12 , Codice Fiscale e Partita IVA (Comune) 00247030224, il quale interviene e agisce in rappresentanza dei Comune di Castello lesino, in qualità di Sindaco e il sig. Michele Miconi, nato a Borgo Valsugana (TN) il 02 giugno 1970, I quale interviene in qualità di Presidente pro-tempore dell'Unione Astrofili Tesino e Valsugana, associazione culturale senza scopo di lucro con sede in Castello Tesino presso la Biblioteca Comunale, Via Venezia n. 16/b, Codice Fiscale 90009840225, si stipula e si conviene quanto segue:
  1. La presente CONVENZIONE avrà durata fino al 31 dicembre 2020 ed è relativa al complesso immobiliare contraddistinto dalla p.ed. 2792 in C.C. Castello Tesino, Loc. Celado, di proprietà di CCT, come da planimetria allegata al presente atto quale parte integrante sub. lett. A). Nei locali si trova l'attrezzatura scientifica e didattica meglio evidenziata nel prospetto allegato sub, lett. B), sottoscritto dalle parti.

  2. Il CCT, come sopra rappresentato, concede in comodato gratuito all' UATV le strutture e le apparecchiature dell'OAC di sua proprietà per l'utilizzo culturale, didattico, divulgativo, scientifico e di ricerca di detto Osservatorio, onde usarle come sede delle attività astronomiche del CCT e dell'UATV. L'UATV, a mezzo del succitato rappresentante, accetta la concessione impegnandosi a espletarla con la diligenza del buon padre di famiglia ai sensi dell'art. 1176 del Codice Civile;

  3. L'UATV non potrà subaffittare o sub concedere la struttura a terzi. Qualora i locali non fossero più necessari alle attività previste dall'UATV, gli stessi saranno restituiti al CCT.

  4. L'UATV è responsabile per tutti i danni a persone o a cose che potessero derivare a terzi, privati cittadini ed Enti, in dipendenza della loro partecipazione alle attività istituzionali svolte presso l'OAC e pertanto solleva e rende indenne fin d'ora CCT da ogni reclamo o molestia, anche giudiziaria, che potesse provenire da terzi, i quali fossero o si ritenessero danneggiati, salvo che per danni derivanti da eventuali vizi dell'immobile;

  5. Responsabile dell'OAC è ii Direttore, la cui nomina compete al Sindaco del OCT. su proposta dell'UATV che lo designerà tra quanti, fra i propri soci; siano in possesso di idonei requisiti. In caso di disaccordo fra l'UATV e o CCT sul nominativo del Direttore, esso sarà scelto fra i soci dell'UATV dai Consiglio comunale dì Castello Tesino

  6. Per il controllo della gestione dell'OAC* per l'indirizzo delle sue attività e istituito un Comitato di Gestione (di seguito CG), del quale fanno parte il Sindaco del CCT con funzione di Presidente, l'Assessore alla Cultura e l'Assessore ai Lavori Pubblici del CCT. Presidente dell'UATV, la Segretaria dell'UATV, con funzione di segretario verbalizzante e Direttore dell'OAC;

  7. Considerato che l'attività dell'UATV e dei propri soci in quanto tali è senza fine di lucro, Sindaco dei CCT autorizza l'UATV a richiedere contributi minimi (tariffe di uso temporaneo e visita, di seguito TUV) per l'uso e la visita delle strutture dell'Osservatorio da parte di terzi (scolari, turisti, astrofili soci dell'UATV e astrofili non facenti parte dell'UATV, estranei) a copertura delle spese correnti e dell'ordinaria manutenzione dell'OAC;

  8. Alle spese di funzionamento e di gestione (luce, acqua, riscaldamento, Intenet), comprese quelle di ordinaria manutenzione dell'OAC, provvederà l'UATV con gli introiti derivanti dall'applicazione delle TUV, dalla vendita di materiale educativo e con il contributo del CCT. CCT assumerà a carico del proprio bilancio la spesa per la manutenzione, sia ordinaria che straordinaria e per il controllo dell'impianto elevatore e montascale installati nell'edificio. L'eventuale attivo di bilancio dell'OAC, che risulti dalla contabilità dell'UATV al 31 dicembre di ogni anno, in aggiunta al contributo ordinario dell'anno successivo, servirà a coprire le spese dell'OAC giustificate da un preciso bilancio preventivo concordato tra l'UATV e x CG entro il mese di aprile dell'anno successivo;

  9. Alle spese di straordinaria manutenzione e vigilanza dell'edificio provvederà il CCT. Per la definizione delle spese ordinarie e straordinarie si applica la normativa relativa ai contratti di locazione immobiliare. Fanno inoltre carico al CCT gli oneri per la copertura assicurativa dei rischi per la responsabilità civile verso terzi e incendio delle realtà immobiliari compreso ó contenuto, descritte al punto 1., il quale vi provvede nell'ambito delle polizze globali che ha in essere per proprio patrimonio. Fanno carico altresì ai CCT gli oneri per le coperture assicurative contro furto e incendio dei beni immobili, mobilia delle attrezzature presenti nell'OAC e di proprietà dello stesso CCT, sistemati all'interno delle realtà h-mobiliari descritte al punto 1., nonché gli oneri per la copertura assicurativa per quanto potrà accadere all'esterno dell'Osservatorio. All'UATV spetta provvedere alla stipula di polizza assicurativa con primaria società di assicurazioni, di responsabilità civile verso terzi a garanzia di eventuali danni che potessero essere causati a persone, cose o animali, nella conduzione ivi compresi eventuali danni ambientali, sollevando con ciò il CCT da ogni e qualsiasi responsabilità. il massimale di assicurazione non dovrà essere inferiore ad Euro 2.500.000,00 per sinistro e per persona. La polizza dovrà anche prevedere che gli utenti dell'impianto siano considerati terzi fra di loro. Rimangono a carico del CCT le spese di sgombero della neve sull'area esterna, dell'eventuale spargimento di ghiaia e sale e della pulizia. esterna, con relativo taglio dell'erba. L'Amministrazione comunale interverrà ogni qualvolta lo spessore della neve raggiunga dieci centimetri. Rimangono a carico del CCT le spese di manutenzione straordinaria dell'impianto di illuminazione esterna dell'OAC. Le spese per la stipula e la registrazione del presente contratto, qualora dovuta, ai sensi del DPR 26.04.1986, n. 131, sono a carico del!' UATV.

  10. Le controversie che dovessero insorgere nell'esecuzione della presente convenzione saranno definite mediante arbitrato da parte di un Collegio Arbitrale (di seguito CA) composto di tre membri nominati uno dall'UATV, uno dai CCT ed il terzo di comune accordo tra le parti. In difetto di accordo, la nomina dei terzo arbitro è demandata al Presidente del Tribunale di Trento. 11. Rimane comunque fatta salva la facoltà del CCT di revocare in ogni momento la concessione in comodato per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, senza che nulla abbia UATV a chiedere a titolo di indennizzo, risarcimento danni o altro

  11. Rimane comunque fatta salva la facoltà del CCT di revocare in ogni momento la concessione in comodato per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, senza che nulla abbia UATV a chiedere a titolo di indennizzo, risarcimento danni o altro

Letto, accettato e sottoscritto, Castello Tesino, lì 05.07.2017

Firmato:
Il Sindaco del Comune di Castello Tesino (Ivan Boso)

Il PRESIDENTE dell'Unione Astrofili Tesino Valsugana (Michele Miconi)

Sigle usate nella presente Convenzione:
- UATV: Unione Astrofili Tesino e Valsugana;
- CCT: Comune di Castello Tesino;
- TUV: Tariffe di uso e visita;
- CG: Comitato di Gestione;
- CA: Collegio Arbitrale