L'inizio.

L'UATV si è costituita nel settembre 2000, con atto notarile, adottando uno statuto da ONLUS . Ha rappresentato il coronamento di oltre un decennio di attività divulgativa svolta nel Trentino dal veneto Giancarlo Favero, con la collaborazione di astrofili trentini ( Paolo Marchelli, Italo Dalmeri, Mirko Elena, Christian Lavarian e altri), dell'astronomo Claudio Pernechele, allora residente a Castello Tesino, e del geologo Giorgio Jobstraibizer di Marter.

L'associazione ha iniziato con 25 soci, che sono saliti presto oltre i 60. Con il contributo essenziale dei consiglieri Maria Rita Baldi, Michele Miconi e Carlo Nalin, l'UATV ha organizzato mostre di astronomia e serate di osservazione telescopica, ha svolto conferenze e corsi tenuti da ricercatori universitari e da valenti astrofili.

Fin dalla sua costituzione ha pubblicato il trimestrale "IL CiELADO", rivista di divulgazione astronomica e di comunicazione coi soci. Tra i suoi progetti più significativi l'UATV ha proposto al Comune di Castello Tesino la costruzione di un Osservatorio Astronomico in località Celado.

Con i contributi dei vari comuni presso i quali ha svolto la propria azione divulgativa, l'UATAV ha acquistato i beni che sono raccolti nel suo Inventario